“un giorno storico”

(nuovo singolo – 9.11.2018)

Esce il 9 novembre l’inedito “un giorno storico” che anticipa l’uscita del nuovo album “Inexorable”, in uscita l’11 gennaio 2019. Il titolo esce in forma digitale su tutte le principali piattaforme, ed è disponibile qui su etichetta Vrec Music Label.

“Un giorno storico” è un collage d’immagini e istantanee del nostro tempo, quando tutto, nell’era social, sembra essere notiziabile e in perenne competizione per affermarsi nel mondo. 

«Adoro la sintesi a cui mi costringe la canzone – afferma Casale – e in fondo ogni giorno è un giorno storico».

La produzione artistica del brano è di Lorenzo Tomio, che ha utilizzato sonorità finora inedite per Giulio: rimane il solco della canzone d’autore ma gli arrangiamenti sono molto contemporanei e spaziano tra il rock e il lato più nobile della musica pop.

  • resto io

    comunque resto io
    in bilico tra rabbia forza tenerezza
    di certo sono qui
    sopravvissuto agli anni zero-dieci
  • tutto cadeva

    il mar rosso era vino
    era sangue diviso
    dal viso divino
    caduto da noi
  • scolorando bice

    appartiene a un’altra razza, bice
    chi sa come è fatto il danno e il disinganno
    e in mezzo c’è una vasta zona brulla
    come un campo a diserbante
    ti addormenta e non ti culla
  • coscienza c

    vivere dovrebbe costare
    meno di pensare
    pensare dovrebbe costare
    la metà di vivere
  • sono corpo

    ma io innanzitutto sono corpo
    il mio corpo
    perché io innanzitutto sono corpo
    questo corpo
    questo mio corpo
    d’amore

Recensioni e interviste

    • Rolling Stone: “…Casale presenta questo nuovo lavoro in anteprima su Rolling Stone…”
    • Sound36: “…sa bene quello che dice e lo costruisce in maniera nitida, come sa fare solo chi ha scritto tanto, ha ascoltato tanto e ha aspettato tanto…”
    • Music Coast To Coast: “…militante negli Estra per quasi un ventennio, performer prestato al teatro in più di un’occasione, Giulio Casale sembra condensare al meglio entrambi i lati della medaglia…”
    • Rockol: “…canzoni che uniscono la forza sonora degli esordi, con arrangiamenti contemporanei, e con un’attenzione lirica alle parole che fa parte del suo DNA, e che offre un punto di vista diverso…”
    • Musictraks: “… la personalità di Casale è maturata e si è conformata al nuovo personaggio, così l’uomo coi tagli è riuscito ad ammorbidire qualche spigolo senza rinunciare alla propria personalità…”
    • Distopic [intervista]: «Del mio percorso non cambierei alcunché.»
    • Musictraks [intervista]: «Sfidando la distrazione imperante.»
    • Il caffè di Raiuno [trasmissione]: “scolorando bice” + intervista (inizio: 25’10”)
    • Distorsioni: “…L’ex frontman degli Estra non smentisce il suo fervore cantautoral/teatrale cantando e ironizzando sulle nostre esistenze e su temi di stretta attualità…”
    • Offline Magazine: “…Cinque anni è un salto in un traffico di pensieri dei giorni nostri…”
    • Radiocoop: “…Conferma tutto lo spessore qualitativo delle sue capacità compositive, unite ad una voce riconoscibile, espressiva, semplicemente bella…”
    • Indieland [intervista/unplugged]: mezz’ora a Radio Città Futura con Simone Mercurio (inizio: 30′ circa)
    • Off Topic Magazine [intervista]: “Giulio Casale: un anticonformista viscerale.”
    • Indie-roccia: “…Un Artista, che nonostante l’ego-mania imperante ha ancora la A maiuscola…” [NB: ultima recensione della pagina]
    • Nonsensemag [intervista]: “Faccio solo quello che posso. Scrivo tutti i giorni e poi pubblico quasi niente.”
    • Music Coast To Coast [intervista]: “Non si è mai potuto comunicare così tanto e non ci si è forse mai sentiti tanto soli, addirittura isolati.”
    • Rock Targato Italia: “…Conferma l’enorme importanza di un artista che continua a esprimersi con l’urgenza di sempre e con quella sua caratteristica lucidità introspettiva…”
    • Shiver: “…Casale ci regala paesaggi inquieti, domande da porsi e una musica in cui trovare un rifugio sicuro. Sperando che non ci faccia aspettare altri 5 anni per un disco di inediti di pari livello…”

      Press